domenica 6 maggio 2012

Nuovo sistema dei Chakra

"NUOVI" CHAKRA

Photobucket


Il Chakra della radice del naso no. 8 (Chakra-spazio)

Tramite questo centro energetico l’organismo umano verrà ancorato e posizionato nella rete spazio multidimensionale, anche per potersi orientare in uno spazio amplificato senza essere legati ad una forma fissa. L’importanza dello spazio stesso è giustificato per trattenere l’illusione del tempo in modo tale che il sistema coordinato dal movimento limitato rimanga in essere. Non appena l’uomo è in grado di definire la sua rispettiva e attuale posizione tramite l’ottavo Chakra attivato e concordato con il nono Chakra, sarà in grado di trovarsi sempre al momento giusto ed al posto giusto. Nella profondità del vero spazio non ci sono più alcune limititazioni.

Il Chakra della radice del naso è connesso con il suddetto organo d’Ackermann, una ghiandola atrofizzata dei mammiferi. Questa ghiandola spettrale che si trova fra il palato e la fossa nasale sarà ora di nuovo attivata e consente il “sentire” l’odore dei colori!

Il Chakra del’occipite no. 9 (Chakra-tempo)

Questo centro situato nel mezzo dell’occipite posteriore possiede la capacità di annullare l’illusione del tempo (con tutte le sue limitazioni) e inoltre di sviluppare tale virtù.
Questo centro induce l’uomo a sentirsi esclusivamente nella contemporaneità (= l’unico vero presente valido) e da qui si può sperimentare ed agire in modo multidimensionale. Con l’annullamento dello spazio/tempo l’umanità sarà in grado a poco a poco di superare facilmente le distanze e gli ostacoli che ne fanno ancora parte.

Il Chakra della nuca no.10 Esso sta in connessione con il cervelletto e con il midollo spinale prolungato ed estende con la piena apertura le sue funzioni molteplici. Il decimo Chakra rappresenta una sorta di canale sul quale può prendere le influenze dell’universo divino per sciogliere passo per passo l’individualità (= l’illusione della separazione col Tutto). L’aspetto “liberatorio“ di questa possibilità consiste in primo luogo nel fatto che l’uomo (= l’individuo) gradualmente comprende, come sia stata opprimente ed incompleta questa separazione dalla origine divina e come il “godimento“ dell’individualità fosse stato soltanto un’apparenza.

Il Chakra del malleolo no. 11 (Chakra-mineralizzazione)

L’uomo lo trova dal malleolo esterno obliquo inferiore verso la pianta del piede. Insieme con il Chakra no. 9 (Chakra dell’occipite), con il quale è collegato tramite un vortice, il Chakra del malleolo rappresenta la struttura fondamentale per gli ulteriori Chakra ancora
da sviluppare (Chakra no. 8, 12, 13, 14). Il Chakra del malleolo detto anche Chakra di sostituzione, fa ancorare l’uomo nel regno dei minerali, dal quale ricevere tutti gli elementi necessari nel piano sottile (importante da sapere per le persone che percorrono la via del nutrimento di Luce!). I minerali necessari per tutti i tessuti di sostegno – ossa, cartilagine, legamenti e simili saranno estratti quindi dal mantello terrestre denso ed invece rilasciati da eventuali loro eccessi.

Il portale (Chakra no. 12)
Esso è in connessione diretta con il Chakra no. 10. Il portale si apre però soltanto in alcuni casi d’eccezione, quando correnti d’energia cosmica dovranno entrare per l‘accelerazione di una crescita personale. Questi potenti impulsi energetici saranno quindi dosati con cura e rilasciati in onde per introdurre l’uomo gradualmente nel suo ambito spirituale di competenza. Il portale si trova circa 30 cm sopra il Chakra della nuca (Chakra no. 10) e attualmente non può
essere aperto o chiuso volontariamente dall’uomo stesso.

Il ponte (Chakra no. 13)
Un ulteriore centro energetico si trova circa 1 metro sopra del Chakra corona (no. 7), inun angolo aperto verso il Chakra del portale (Chakra no. 12).
Il ponte stesso è composto nel dettaglio da tre livelli che fra l’uno e l’altro si trapassano come anelli.
Questi funzionano come le antenne/parabole che possano essere regolate/sintonizzate volontariamente sulle varie frequenze della comunicazione interstellare. In questo modo l’uomo può ricevere le informazioni dalle galassie più lontane o anche trasmetterle, aiutando così l’ulteriore comprensione del senso della varietà nell’Unità.

Il contrappeso (Chakra no. 14)
Noi lo troviamo circa un mezzo metro davanti alla
milza ed esso amplifica la sua funzione come organo di formazione ed immaginazione per diverse cellule del sangue come gli eritrociti, leucociti, linfociti… Attraverso l’attivazione di questo Chakra la forza vitale di un essere può essere notevolmente sostenuta e rinforzata; ugualmente la difesa immunitaria, come p. e. contrastare le infezioni ma anche le radiazioni aggressive.

Il Chakra della ulna (Chakra-spirale)
... è situato nel cavo del braccio (gomito).

I pregi di questo centro energetico si trovano nelle onde d’impulso che si collegano con le energie della nona dimensione. Questa dimensione è quella dei “benefattori e fautori“. Non si tratta di entità nel senso comune ma d’energie che al momento appropriato danno aiuto alla crescita spirituale ma anche il successo sul piano materiale cioè sono in grado di accelerare il loro sviluppo.

Estratto dal libro del Dr. med. Vet. Wolfgang Becvar
“Einweihungen und Visionen“
Reading 35 ( Quebec, Canada, Juli 2001): Nuove conoscenze sui Chakra
Fonte - http://xoomer.alice.it/alternativo

2 commenti:

  1. ottimo post .Karonte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ringrazio Karonte, anche se il materiale non è mio...sto guardandomi un pò in giro riguardo il nuovo sistema di chakra, se sei informato a riguardo o hai qualche informazione che può completare o correggere l'articolo, è ben accetto :)

      Elimina