mercoledì 6 febbraio 2013

La Legge del Minimo Sforzo

 photo legge1_zps47745dcd.jpg  
 
Stabilisce che l'intelligenza della natura agisce con facilità, senza alcun sforzo. Se guardate il flusso e il riflusso delle maree, la fioritura di un bocciolo o le orbite degli astri, non scorgerete il minimo accenno di sforzo. La natura è regolata con ritmo ed equilibrio, e quando siamo in armonia con lei riusciamo a usufruire di questa Legge.
Se incrementiamo la capacità di abbracciare i nostri limiti e i nostri punti deboli, evitando di contrastarli, le restrizioni che essi riusciranno a imporci diminuiranno, e al tempo stesso si rafforzeranno l'equilibrio e l'energia che potremo sperimentare.
 
Abituatevi a sviluppare la dote dell'accettazione. Nella vita quotidiana accettate le persone e le situazioni senza volerle giudicare o cambiare, consci di come ogni singolo istante della vostra esistenza dipenda dalle scelte che avete compiuto in precedenza. Invece di opporre resistenza nei confronti degli esseri umani e degli eventi che capitano lungo il cammino, sappiate accettare il vostro presente e rafforzate l'impegno a compiere scelte sempre più consapevoli.
Dopo l'accettazione, assumetevi la piena responsabilità delle sfide che affrontate. Tenete a mente che ogni sfida rappresenta un'opportunità; stando sempre all'erta potete approfittarne per trasformarla e trarne beneficio.
Evitate poi di chiudervi in un atteggiamento troppo difensivo, e non sprecate energia vitale propugnando a oltranza il vostro punto di vista o cercando di persuadere gli altri a condividerlo. Rimanete aperti a qualunque prospettiva, senza attaccarvi rigidarmente a nessuna di loro.
 
Quando vi ritrovate a forzare un risultato che non è ancora pronto a manifestarsi, richiamate alla mente questa Legge e ripetete il mantra in sintonia con il principio secondo il quale voi siete in grado di raggiungere un numero più elevato di obiettivi faticando di meno, se solo smette di sprecare risorse preziose lottando e opponendo resistenza.

Om Daksham Namah.
Le mie azioni ottengono il massimo beneficio esercitando il minimo sforzo.
 
Tratto dal libro "LE SETTE LEGGI SPIRITUALI DELLO YOGA" Deepak Chopra e David Simon

1 commento: